Le Tecniche di Caduta

 

Le tecniche di caduta sono uno dei più importanti fondamentali del Judo. Si possono suddividere in 4 categorie fondamentali :

  • Cadute all’indietro – Ushiro Ukemi
  • Cadute Laterali – Yoko Ukemi
  • Caduta rotolata in Avanti – Mae MawariUkemi
  • Caduta di Faccia – Mae Ukemi

 

ushiro_ukemi_300x142

 

Ushiro Ukemi – Uke solleva le braccia in avanti all’altezza delle spalle fino alla posizione orizzontale, esegue un passo all’indietro flettendo il collo in avanti per evitare di toccare la testa sul pavimento, mentre esegue il passo all’indietro flette i talloni e curva la schiena lasciandosi rotolare, nel momento esatto in cui la schiena tocca il pavimento si batte il palmo delle mani sul tatami per attutire la caduta.


 

 

yoko ukemi

 

Yoko Ukemi – Uke solleva il braccio destro avanzando con il piede sinistro, contemporaneamente la gamba destra viene fatta scivolare in avanti e Uke si lascia cadere sul tatami con la natica destra battendo contemporaneamente il palmo della mano destra sempre sul tatami. Per eseguire la caduta a sinistra è sufficiente invertire il movimento dal lato sinistro.


Zempo-Kaiten-Ukemi

 

Mae Mawari Ukemi – Detta anche caduta rotolata in avanti si esegue (a destra) avanzando con il piede destro, successivamente appoggia la mano sinistra di fronte al piede sinistro flettendo le gambe in avanti, a questo punto posizionando la mano destra come a formare un arco con la schiena, si spinge in avanti con la schiena ricurva e la testa ben incassata tra le spalle, a questo punto dopo il movimento di rotolamento la mano sinistra batte al tappeto per attutire la caduta. E’ molto importante in fase di caduta non incrociare la gambe, è possibile quindi tornare direttamente in piedi oppure terminare il rotolamento a terra.


mae ukemiMae Ukemi – Detta anche caduta frontale, si esegue cadendo in avanti con il corpo in posizione tesa come una “tavola” al momento del contatto con il tatami si poggiano le mani e gli avambracci posizionati in modo da formare un unico punto di appoggio che viene usato per molleggiare flettendo le braccia.

 

 


 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail